Chi è online

Totale utenti: 148
148 visitatori e 0 registrati

Scheda allenamento

Prodotti consigliati

Caseinato di Calcio - proteina della caseina al 90% - 1 Kg (calcio) - Protein / Milk protein - GoNutrition IT - EUR 19.69

Calcio caseinato - solubilit istantanea - 1 Kg (calcio) - Nutrizione Sportiva - MyProtein IT - EUR 20.99

Ultimi 100 Articoli pubblicati

Previous Succ.
GoNutrition
Modello di prestazione: calcio a 5 (futsal)
Pubblicato il: 04 settembre 2011

Categorie: Allenamento > Prepararsi allo sport | Obiettivi > Performance sportiva

Iniziamo con una piccola introduzione prima di entrare nello specifico del modello di prestazione: "il calcio a 5, o futsal, è classificato tra le attività ad impegno aerobico-anaerobico alternato; è una attività di tipo intermittente, che combina sforzi di alta intensità (sprint con e senza palla, smarcamenti, finte, passaggi, tiri in porta, cambi di direzione) e sforzi di media-bassa intensità, dovuti principalmente a situazioni di interruzioni del gioco (rimesse laterali, rimesse del portiere, falli di gioco, tempi morti, ecc.)

Ok, ora quantifichiamo ed entriamo più specificatamente nel modello della prestazione di questo sport con una carrellata di dati dai più semplici e scontati ai più approfonditi:

  • la durata totale di una partita di calcio a 5 è di 80 minuti, divisi in 2 tempi da 40′. L’intervallo tra primo e socondo tempo è di 15 minuti;
  • gioco a componente tecnica preponderante, la prestazione fisica è influenzata in maniera massiccia dalle abilità tecniche necessarie per svolgere la gran parte dei gesti specifici;
  • quasi la totalità delle azioni in una partita di futsal ha la durata non superiore a 20 secondi e oltre i 2/3 delle azioni di una intera partita ha una durata compresa tra 0 e 10 secondi;
  • rapporto azione/recupero è mediamente di 1:1,5;
  • componente lattacida tra il 15 e il 25% (in base al livello di qualificazione degli atleti e alla fase della partita);
  • il rapporto tra numero di azioni ad altissima e alta intensità e quelle di bassa intensità è di 1:2;
  • importanza della frequenza dei movimenti (calciare, saltare, scatto improvviso, etc) in relazione alla brevità e alla velocità delle azioni di gioco.

 
Le mie considerazioni

Data la natura delle azioni e la loro durata è naturale stabilire che la capacità metabolica più importante per un giocatore sia quella anaerobica alattacida.
Esprimere quante più azioni possibili al massimo dell’intensità (repeat sprint ability) eseguendo gesti con elevati livelli di forza istantanea (sub-elemento della forza esplosiva) è l’obiettivo di ogni giocatore.
Da non sottovalutare la capacità di sostenere azioni di durata tra gli 11 e i 20 secondi (tra il 15 e il 25% del totale delle azioni di gioco), inevitailemente a recupero incompleto, sempre al massimo dell’intensità mantenendo alti valori di forza e basse percentuali di lattato ematico (capacità anaerobico lattacida).
Per ultima, e forse attualmente ancora sopravvalutata da molti preparatori “agè”, è la potenza aerobica, comunque senz’altro utile al miglioramento del recupero durante le fasi di gioco, sia attivo che passivo.


Alessandro Raspa

 
Previous Succ.
Da un grande potere derivano grandi responsabilità
Da un grande potere derivano grandi responsabilità Oggi ho deciso di porre questo quesito su differenti social network: “quali sono secondo vo...
Leggi tutto...
Allenamento funzionale vs allenamento classico: differenze, pro e contro
Allenamento funzionale vs allenamento classico: differenze, pro e contro Torno su un argomento molto di attualità che riguarda la (ri)scoperta in questi ultimi ann...
Leggi tutto...
Epicondilite, prevenirla e curarla con l'esercizio-terapia
Epicondilite, prevenirla e curarla con l'esercizio-terapia L'epicondilite è un'infiammazione dei tendini dell'epicondilo laterale del gom...
Leggi tutto...
Coaching: sport e
Coaching: sport e "forza mentale" Perdere una partita può essere un aspetto difficile da gestire. Alcuni atleti tendono a me...
Leggi tutto...
Psicologia del Benessere: prevenzione ma anche pronto intervento
Psicologia del Benessere: prevenzione ma anche pronto intervento Nel mondo occidentale dei nostri tempi, abbiamo dato e continuiamo a dare sempre più importanza a...
Leggi tutto...
Alluce valgo: problemi di postura e di... lingua
Alluce valgo: problemi di postura e di... lingua Che cos'è l'Alluce Valgo? L'Alluce Valgo è la deformazione dell'...
Leggi tutto...
Le parole sono abiti dei pensieri
Le parole sono abiti dei pensieri Mantieni i tuoi pensieri positivi, perché i tuoi pensieri diventano parole. Mant...
Leggi tutto...
Alzate Laterali: un consiglio
Alzate Laterali: un consiglio Quali esercizi specifici scegliere per allenare il deltoide? Ce ne sono una miriade, a partir...
Leggi tutto...
Panca piana: come eseguirla al meglio
Panca piana: come eseguirla al meglio La distensione su panca piana è uno degli esercizi più praticati nelle palestr...
Leggi tutto...
Sei tu il peggior nemico di te stesso!
Sei tu il peggior nemico di te stesso! Sei tu il peggior nemico di te stesso! Possiamo girarci intorno quanto vogliamo, possiamo pensa...
Leggi tutto...
Stretching, prima o dopo?
Stretching, prima o dopo? Nel mondo del fitness e dell'attività fisica il problema dello stretching è mol...
Leggi tutto...
I miei Maestri
I miei Maestri Oggi ho fatto un incidente e son caduto nei ricordi con la mente. Riaffiorano da essa tanti ric...
Leggi tutto...
Svalutazione: base dei nostri insuccessi
Svalutazione: base dei nostri insuccessi Nel precedente articolo “Simbiosi sana e simbiosi patologica” ho affermato che nei ra...
Leggi tutto...
Attacco di Panico: che cos’è, come funziona e come si cura
Attacco di Panico: che cos’è, come funziona e come si cura Panico viene dal greco πανικός, termine che deriva dal nome di Pan,...
Leggi tutto...
Training Respiratorio con SpiroTiger: quel respiro in più che fa la differenza!
Training Respiratorio con SpiroTiger: quel respiro in più che fa la differenza! Un gran numero di muscoli respiratori (diaframma, muscoli intercostali e di supporto) sono al lav...
Leggi tutto...
Cioccolato sì? O cioccolato no?
Cioccolato sì? O cioccolato no? Il cioccolato, al quale tutti noi siamo abituati, un tempo, col nome " xocoatl " veniva...
Leggi tutto...
Vivere è sinonimo di apprendere
Vivere è sinonimo di apprendere Non puoi insegnare niente a un uomo, puoi solo aiutarlo a trovare le cose dentro s&eacut...
Leggi tutto...
Benessere: dormi meglio... senza luci!
Benessere: dormi meglio... senza luci! E' importante conoscersi per sapere qual'è la quantità di sonno necessaria ...
Leggi tutto...
Prendere e dare carezze: è davvero così facile?
Prendere e dare carezze: è davvero così facile? Mentre passeggiamo per strada incontriamo un nostro vicino, lo guardiamo e sorridendo diciamo: &l...
Leggi tutto...
L’ascolto di Sé
L’ascolto di Sé  “A volte le parole non bastano. E allora servono i colori. E le forme....
Leggi tutto...