Filtra: 

Esercizi Pettorali: Spinte con Elastico

Scopri in questo video come eseguire le spinte con elastico per aumentare la massa muscolare dei pettorali.Posizionati su una panca con lo schienale completamente abbassato selezionando un elastico puoi gestire al meglio per una corretta esecuzione. I piedi sono ben saldi per terra con la zona lombare leggermente inarcata. Le braccia sono sono flesse a 90° nel punto di partenza. Esegui il movimento con un ampio arco in maniera lenta e controllate espirando quando contrai e inspirando nella fase discendente da eseguire lentamente per la massima efficacia con un’ottima focalizzazione su contrazione e pompaggio dei pettorali. Quando sei con le braccia estese sopra al petto, puoi fermarti mezzo secondo per ottimizzare la contrazione a livello dei pettorali. Infine rispetto ad altri esercizi per i pettorali che prevedono un movimento di spinta, in questo caso escludiamo i tricipiti dall’esecuzione con i pettorali stessi che si fanno carico della maggior parte del lavoro.

Continua...

Esercizi Bicipiti: Drag Curl

Scopri in questo video come eseguire il drag curl per aumentare la massa muscolare dei bicipiti. Per prima cosa seleziona un bilanciere in termini di peso che sia proporzionato al tuo grado di forza per una corretta esecuzione anche in termini di arco di movimento. Il movimento stesso consiste nel flettere e nell’estendere l’articolazione dei gomiti con massima focalizzazione su contrazione e pompaggio dei bicipiti espirando quando li contrai ed inspirando nell’altra fase da eseguire lentamente per la massima efficacia. In questo modo esulteremo l’intervento non corretto dei deltoidi anteriori. Il bilanciere si muoverà verticalmente all’interno di un binario immaginario.

Continua...

Aumentare Massa Muscolare: tempo sotto tensione (T...

Scopri in questo l’importanza di massimizzare il tempo sotto tensione per aumentare la massa muscolare in maniera efficace. Definito anche come T.U.T. in inglese (time under tension), questa variabile è molto importante per migliorare lo stimolo e lo stress a carico del muscolo per avere quindi migliori risultati. Il muscolo infatti non sa necessariamente quale esercizio stai eseguendo ma semplicemente percepisce lo stress e quindi massimizzano quest’ultimo, puoi sicuramente avere migliori risultati.Puoi farlo:- riducendo la velocità di esecuzione con una fase concentrica che duri 2 secondi ed una eccentrica 4 secondi;- con le superserie;- con i dropset;In questo modo potrai avere migliori risultati.

Continua...

il Metodo Butterfly: fase 1 sessione 3

Scopri in questo video l’allenamento con il Metodo Butterfly per aumentare la massa muscolare allenandoti anche a casa con poca attrezzatura. In tutti gli esercizi assicurati che l’esecuzione sia impeccabile con massima focalizzazione sulla consapevolezza muscolare e sul pompaggio dei muscoli.Fase 1 Sessione 3:In questo caso alleniamo le gambe. Assicurati di avere compreso bene come eseguire lo squat poiché ne vedrai alcune varianti da eseguire con i manubri. La prima parte del movimento consiste nello spostare il bacino all’indietro e solo dopo flettere l’articolazione delle ginocchia con il peso principalmente sui talloni e le ginocchia stesse che non vanno oltre il piano immaginario che parte dalla punta dei piedi.

Continua...

Esercizi Bicipiti: Hammer Curl

Scopri in questo video come eseguire l’hammer curl sia con i manubri, sia con al cavo basso per aumentare la massa muscolare dei bicipiti. In tutte le varianti il movimento consiste nel flettere l’articolazione dei gomiti senza supinazione in questo modo coinvolgendo in maniera più importante l’avambraccio a livello muscolare. Espira quando contrai ed inspira nell’altra fase da eseguire lentamente.Nel caso del cavo, le gambe saranno leggermente piegate con la schiena che mantiene le proprie curve fisiologiche.

Continua...

Esercizi Bicipiti: Curl al Cavo Alto

Scopri in questo video come eseguire il curl al cavo alto per aumentare la massa muscolare dei bicipiti. Per prima cosa assicurati di selezionare un carico in termini di peso che ti permetta di eseguire l’esercizio senza cheating. Le gambe saranno leggermente piegate con la schiena che mantiene le proprie curve fisiologiche. Il movimento consiste nel flettere e nell’estendere l’articolazione dei gomiti con massima focalizzazione su contrazione e pompaggio dei bicipiti espirando quando li contrai ed inspirando nell’altra fase.Maggiore è la distanza delle mani sul bilanciere, maggiore sarà l’apporto della porzione interna dei bicipiti e più le mani saranno vicine, maggiore sarà l’apporto della porzione esterna.

Continua...

il Metodo Butterfly: Fase 1 Sessione 2

Scopri in questo video l’allenamento con il Metodo Butterfly per aumentare la massa muscolare allenandoti anche a casa con poca attrezzatura. In tutti gli esercizi assicurati che l’esecuzione sia impeccabile con massima focalizzazione sulla consapevolezza muscolare e sul pompaggio dei muscoli.Fase 1 Sessione 2:In questo caso alleni spalle, tricipiti e bicipiti: 2 esercizi in super serie per le spalle, 3 esercizi in superserie per i tricipiti e 3 sempre in superserie per i bicipiti chiudendo la sessione con il plank per allenare gli addominali e la zona centrale del corpo.

Continua...

Esercizi Pettorali: Croci con Elastico

Scopri in questo video come eseguire le croci con elastico per aumentare la massa muscolare dei pettorali.Posizionati su una panca con lo schienale completamente abbassato selezionando 1 elastico che puoi gestire al meglio per una corretta esecuzione. I piedi sono ben saldi per terra con la zona lombare leggermente inarcata e le scapole addotte per preservare l’articolazione delle spalle. Le braccia sono leggermente flesse a livello del gomito nel punto di partenza. Esegui il movimento con un ampio arco in maniera lenta e controllate espirando quando contrai e inspirando nella fase discendente da eseguire lentamente per la massima efficacia con un’ottima focalizzazione su contrazione e pompaggio dei pettorali. Quando sei con le braccia estese sopra al petto, puoi fermarti mezzo secondo per ottimizzare la contrazione a livello dei pettorali. Buona enfasi anche sul tempo sotto tensione per i migliori risultati. Infine rispetto ad altri esercizi per i pettorali che prevedono un movimento di spinta, in questo caso escludiamo i tricipiti dall’esecuzione con i pettorali stessi che si fanno carico della maggior parte del lavoro.

Continua...

Esercizi Bicipiti: Curl alla Panca Scott

Scopri in questo video come eseguire il curl alla panca Scott per aumentare la massa muscolare dei bicipiti. In questo caso ovviamente lo eseguiamo con bilanciere EZ che risulta essere meno stressante per l’articolazione dei polsi. Con questa panca possiamo evitare che l’articolazione delle spalle intervenga in maniera non corretta. Il movimento consiste nel flettere e nell’estendere l’articolazione dei gomiti con massima focalizzazione su contrazione e pompaggio dei bicipiti espirando quando li contrai ed inspirando nell’altra fase da eseguire lentamente per la massima efficacia.La presa a livello del bilanciere non sarà troppo stretta per evitare che gli avambracci intervengano in maniera non corretta e i polsi saranno in posizione neutra o leggermente flessa.

Continua...

il Metodo Butterfly: Fase 1 Sessione 1

Scopri in questo video l’allenamento con il Metodo Butterfly per aumentare la massa muscolare allenandoti anche a casa con poca attrezzatura. In tutti gli esercizi assicurati che l’esecuzione sia impeccabile con massima focalizzazione sulla consapevolezza muscolare e sul pompaggio dei muscoli.Fase 1 Sessione 1:In questo caso alleni petto e schiena: 3 esercizi in super serie per il petto e uno a sfinimento e 3 esercizi in superserie per la schiena e uno a sfinimento chiudendo la sessione con il plank per allenare gli addominali e la zona centrale del corpo.

Continua...

Esercizi Bicipiti: Curl con Manubri

Scopri in questo video come eseguire il curl con manubri per aumentare la massa muscolare dei bicipiti. Posizionati su una panca con lo schienale a 90° selezionando due manubri in termini di peso che puoi gestire al meglio per una corretta esecuzione. Il movimento consiste nel flettere l’articolazione del gomito supinando l’avambraccio con massima enfasi su contrazione e pompaggio dei bicipiti espirando quando li contrai ed inspirando nell’altra fase.Polso leggermente flesso, gomiti vicino al corpo e presa non troppo stretta per evitare di coinvolgere in maniera troppo importante gli avambracci. L’unica articolazione interessata è quella dei gomiti senza che le spalle intervengano.

Continua...

Esercizi Bicipiti: Curl al Cavo Basso

Scopri in questo video come eseguire il curl al cavo basso per aumentare la massa muscolare dei bicipiti. Per prima cosa assicurati di selezionare un carico in termini di peso che ti permetta di eseguire l’esercizio senza cheating. Le gambe saranno leggermente piegate con la schiena che mantiene le proprie curve fisiologiche. Il movimento consiste nel flettere e nell’estendere l’articolazione dei gomiti con massima focalizzazione su contrazione e pompaggio dei bicipiti espirando quando li contrai ed inspirando nell’altra fase.Maggiore è la distanza delle mani sul bilanciere, maggiore sarà l’apporto della porzione interna dei bicipiti e più le mani saranno vicine, maggiore sarà l’apporto della porzione esterna.

Continua...

Esercizi Bicipiti: Prisoner Curl

Scopri in questo video come eseguire il Prisoner curl per aumentare la massa muscolare dei bicipiti. Siediti su una panca con lo schienale completamente abbassato. Il braccio a livello del gomito sarà appoggiato alla gambe escludendo così il deltoide anteriore dall’esecuzione. Il movimento consiste nel flettere e nell’estendere l’articolazione del gomito con massima focalizzazione su contrazione e pompaggio dei bicipiti espirando quando li contrai ed inspirando nell’altra fase.Assicurati che il movimento sia lento e controllato con un ampio arco.

Continua...

7' luca's Workout

7' luca's Workout è il primo di una serie di video-lezioni di tonificazione all'interno di un programma di allenamento completo, che ti permetterà di modellare e scolpire il tuo corpo in soli 7 minuti. Vuoi allenarti in modo Efficace, ma hai poco tempo? 7 Minute Luca's Workout è il nuovo sistema di allenamento creato da Luca Ruggeri Personal Trainer, che ti permetterà di trasformare il tuo corpo dedicando solo 7 minuti!Segui gli esercizi e i suggerimenti del video per avere:1) muscoli più forti;2) il corpo modellato;3) il metabolismo accelerato.

Continua...

Esercizi Tricipiti: Spinte Indietro al Cavo

Scopri in questo video come eseguire le spinte indietro al cavo per aumentare la massa muscolare dei tricipiti. Posizionati al cavo con una postura corretta: gambe leggermente piegate e schiena che mantiene le proprie curve fisiologiche. Il movimento consiste nel flettere e nell’estendere l’articolazione del gomito un braccio alla volta con un ampio arco di movimento e massima focalizzazione su contrazione e pompaggio dei tricipiti. Espiri quando contrai ed inspiri nell’altra fase da eseguire lentamente per la massima efficacia. L’unica articolazione interessata è quella del gomito senza che la spalla intervenga.

Continua...

Esercizi Tricipiti: Skull Crusher

Posizionati sulla panchetta assicurandoti di scegliere un bilanciere EZ in termini di peso che puoi gestire al meglio per una giusta esecuzione in termini di tecnica e di arco di movimento. La presa sul bilanciere stesso non sarà troppo stretta per evitare di coinvolgere gli avambracci in maniera non corretta e sarà indicativamente pari alla larghezza delle spalle con i gomiti che rimangono vicino al corpo. Il movimento consiste nel flettere e nell’estendere l’articolazione dei gomiti con massima focalizzazione su contrazione e pompaggio dei tricipiti espirando quando li contrai ed inspirando nell’altra fase da eseguire lentamente poiché la fase eccentrica è quella più efficace. Assicurati che l’articolazione delle spalle non intervenga in maniera importante. Quando sei con le braccia completamente distese e i tricipiti contratti puoi fermarti mezzo secondo per massimizzare la contrazione.

Continua...

Aumentare Massa Muscolare: Addominali

Scopri in questo video un allenamento per aumentare la massa muscolare degli addominali. In tutti gli esercizi assicurati di respirare correttamente espirando quando contrai ed inspirando nell’altra fase. Il movimento dovrà essere sempre lento e controllato con un ampio arco. In alcuni esercizi assicurati di avere la forza necessaria senza compensare in maniera non corretta con dei movimenti corporei non adatti all’esercizio.Ecco quindi gli esercizi:- ab rollout con bilanciere ez;- leg raise;- reverse frunce in sospensione;- wood chop;- plank.

Continua...

"Grip Strength": l'importanza di av...

Quello della “grip strength” (o forza di presa) è un aspetto spesso troppo sottovalutato nell’ambiente sportivo. Eppure - se ci pensate - avere mani e polsi forti è fondamentale per la maggior parte degli esercizi di sollevamento, trazione, spinta e persino lancio previsti da molte discipline sportive. Che vi alleniate con bilanceri o manubri, kettlebell, anelli ma anche a corpo libero, una buona grip strength può fare la differenza tra una prestazione “così così” ed una prestazione “di livello”. E, che ci crediate o meno, la forza della vostra presa non dipende solamente dalla forza dei muscoli di mani, polsi e avambracci ma è altrettanto influenzata dalla mobilità dell’articolazione. Facciamo un passo indietro e analizziamo brevemente l’anatomia del carpo (il polso, appunto). Essa collega avambraccio (ulna e radio) e mano (le 4 ossa del carpo - la prima fila di ossa - e le 4 del metacarpo - la seconda fila di ossa che si articolano con le dita). Tutte queste ossa formano numerose articolazioni, stabilizzate da vari legamenti e attraversate da tantissimi muscoli e tendini, che consentono sia al polso che alla mano un gran numero di movimenti su tanti piani differenti: flessione, estensione, abduzione, adduzione, rotazione e opposizione (nel caso del pollice). A causa della poca importanza che spesso viene data a questa articolazione, insieme al suo essere effettivamente più “esile” se confrontata con altre del nostro corpo, gli infortuni che interessano quest’area sono piuttosto comuni. Possono essere infortuni da trauma diretto, da distorsione e persino infiammazioni o lesioni da usura. Tuttavia è possibile prevenire l’insorgere di queste problematiche e allo stesso tempo migliorare la prestazione sportiva laddove la forza della presa sia determinante, semplicemente seguendo degli accorgimenti. Tanto per cominciare, e sembra quasi stupido sottolinearlo, riscaldatevi! Non sempre un riscaldamento standard prende in considerazione i muscoli del polso, e questo è un male! Eseguite movimenti di flessione/estensione, circonduzioni, adduzione/abduzione e allungamenti controllati e predisponete tendini e muscoli del polso per gli esercizi più stressanti che andranno ad eseguire nella “main part” dell’allenamento! In secondo luogo, prevedete spesso degli esercizi di rinforzo specifici per questi muscoli! Possono essere utili i seguenti movimenti: flessioni (curl) del polso con manubrio (per chi è molto debole in questa zona va benissimo anche flettere ripetutamente senza alcun peso, forzando un pò il movimento); flessioni dei polsi tenendo un bilancere dietro la schiena (curl inverso); flessione laterale radiale/ulnare con il braccio appoggiato su un superficie piana, ricercando la massima ampiezza di movimento; opposizione ripetuta e forzata del police, tenendo il braccio flesso ad angolo retto lungo il fianco e col palmo della mano rivolto verso il basso, riportando ogni volta il pollice disteso verso l’esterno; rullata dei polsi: tenendo con le braccia distese davanti a se una barra o un bastone al centro della quale pende una corda con all’estremità bassa un piccolo peso o un disco del bilancere, cercate di arrotolare la corda intorno alla barra flettendo alternativamente il polso destro ed il sinistro per poi riportarla alla posizione iniziale con movimenti opposti. Terzo e ultimo consiglio, potete prendere in considerazione di utilizzare, quando necessario, delle fasce per i polsi che offrano un minimo di sostegno durante i movimenti più stressanti e impegnativi. Ma attenzione, l’utilizzo di queste fasce non deve assolutamente sostituirsi al rinforzo specifico e al lavoro di mobilità che sono la vera ricetta magica per avere una presa davvero... di ferro!        

Continua...

Il ruolo fondamentale dell'istruttore

Mi sono ritrovato a parlare con molti ragazzi in palestra e ho sentito spesso dire loro che non sono stati abbastanza motivati, che la scheda di allenamento che gli è stata fatta in precedenza l’hanno trovata noiosa e che gli istruttori non li hanno seguiti come si deve. Probabilmente ciò è vero, però credo ci siano molti ragazzi che si iscrivono in palestra pretendendo risultati rapidi senza nessuno o pochi sacrifici, abusando di integratori di cui non si conosce la funzione e la quantità appropriata da assumere. Inoltre, un altro fenomeno di cui mi sono reso conto venendo a contatto con varie palestre e istruttori differenti, è il fatto di non fare l’anamnesi a chi si iscrive. Ritengo sia, invece, molto importante, perché in tal modo si è in grado di capire con che tipo di soggetto si dovrà lavorare: se, ad esempio, ha avuto infortuni, dunque determinati tipi di esercizi non li potrà fare. Molti non sanno cosa possono o non possono fare considerando le loro specifiche condizioni fisiche, si dovrebbe tenere a mente. È importante, poi, capire il carattere della persona, il motivo per cui si è iscritto in palestra. L’istruttore, così, può essere maggiormente partecipe e consapevole del suo percorso. Dunque, il ruolo dell’istruttore o personal trainer assume una fondamentale importanza. È necessario che faccia sentire a proprio agio la persona, che si lavori in modo graduale, partendo, durante i primi allenamenti, dalla teoria dei movimenti che si dovranno eseguire per ogni esercizio. Ma soprattutto bisogna stimolare la motivazione massima, specialmente se si tratta di un ragazzo timido, è fondamentale stabilire una buona relazione sin dall’inizio, concedendo le attenzioni giuste e così conquistando la fiducia. Concludo dicendo che la motivazione e la passione devono essere incarnate in primo luogo dall’istruttore. Si tratta di un lavoro in cui entriamo a diretto contatto con la persona umana con tutte le sue caratteristiche, e quelli che si affidano a noi spesso ripongono massima fiducia. Bisogna fare in modo di non deluderli e trascurarli, meritando questa fiducia attraverso l’attenzione ai bisogni che esprimono e non esprimono in modo esplicito. 

Continua...

Esercizi Tricipiti: French Press con bilanciere

Posizionati sulla panchetta assicurandoti di scegliere un bilanciere dritto in termini di peso che puoi gestire al meglio per una giusta esecuzione in termini di tecnica e di arco di movimento. La presa sul bilanciere stesso non sarà troppo stretta per evitare di coinvolgere gli avambracci in maniera non corretta e sarà indicativamente pari alla larghezza delle spalle con i gomiti che rimangono vicino al corpo. Il movimento consiste nel flettere e nell’estendere l’articolazione dei gomiti con massima focalizzazione su contrazione e pompaggio dei tricipiti espirando quando li contrai ed inspirando nell’altra fase da eseguire lentamente per la massima efficacia poiché la fase eccentrica è quella più efficace. Assicurati che l’articolazione delle spalle non intervenga in maniera importante. Quando sei con le braccia completamente distese e i tricipiti contratti puoi fermarti mezzo secondo per massimizzare la contrazione.

Continua...

Are you looking for the best website template for your web project? Look no further as you are already in the right place! In our website templates section you will find tons of beautiful designs - for any kind of business and of any style. You are in a unique place - join us today BIGtheme NET

Filtro contenuti

Filtra: 
DMC Firewall is a Joomla Security extension!