Filtra: 

Pettorale in stallo? Ecco come sbloccarlo

In questo articolo affronterò i prolemi relativi allo "stallo" muscolare dei pettorali, ossia quella fase in cui nè si progredisce nè si regredisce.

Questo problema sembra riguardare una buona percentuale di frequentatori di palestre. Nel corso di questi anni, lavorando a stretto contatto con i miei clienti si sono verificate molte situazioni del genere che andavano risolte, pena, la regressione del peso sul bilanciere.

Quando, dopo un certo periodo di allenamento con i pesi insorge il famoso blocco sulla panca orizzontale, la prima cosa da fare è cercare di analizzare in primis l'anamnesi antropometrica del soggetto.

L'anamnesi antropometrica, per chi non lo sapesse, consente all'istruttore di redigere una scheda personalizzata in base al biotipo che può trovarsi difronte, come ad esempio quello trapezioidale o quello clavicolare
 

I Biotipi

Il biotipo clavicolare si distingue per clavicole larghe, pettorale piatto, tricipiti e spalle già ben sviluppati. Quello trapezoidale invece mostra un trapezio molto accentuato rispetto ai deltoidi risultando con la classica forma spiovente; le clavicole rispetto al clavicolare sono corte.
Infatti questo tipo, riesce a sviluppare molto bene pettorali bicipiti e trapezi.

Dopo aver individuato i biotipo si passerà all'analisi pratica in palestra con alcuni esercizi che serviranno a compensare le carenze muscolari sopraccitate. 
 

I migliori esercizi per sbloccare il pettorale

Molte volte la causa principale della regressione sulla panca orizzontale sembra essere dovuta ad una carenza del tricipite, muscolo dotato di fibre bianche, che con alcuni accorgimenti si riesce a farlo diventare più forte.

Tra i migliori esercizi, per aumentare di forza e di massa il tricipite (video), troviamo le parallele con sovraccarico, infatti, si può incrementare di gran lunga il peso creando una non indifferente pressione su di essi. 

Questo esercizio deve essere eseguito con le braccia vicine e il corpo a "candela" ossia non bisogna nè piegarsi nè trattenere le gambe indietro, pertanto la salita deve essere uguale alla discesa senza cambi di traiettoria.

Non tutti riescono dopo un certo periodo di allenamento ad aumentare la forza con il bilanciere, vedesi biotipo clavicolare. Infatti può essere una soluzione l'inserimento dei manubri su panca orizzontale, degni di attenzione in quanto molti blocchi dovuti magari a scapole alate vengono superati grazie ad una maggiore escursione articolare nella fase eccentrica o discesa dei manubri.

 

Strategia vincente

Ancora una volta il problema di difficile risoluzione risulta essere quello dei deltoidi anteriori, in quanto presentano un maggior numero di fibre muscolare rosse e riescono a recuperare prima del gran pettorale.
In questo caso la strategia vincente sembra quella di inserire un piccolo "richiamo" il giovedì o venerdì, se il pettorale lo abbiamo allenato di lunedì, affinchè le spalle si "bécchino" un doppio allenamento, e quando il lunedì successivo ritorniamo alla panca orizzontale saremo più forti della seduta precedente.

Un'altra grande attenzione, da tenere a mente, è la presente: alcuni atleti che fanno lo scarico, standosene a casa, al loro rientro in palestra sembrano proprio perdere tensione agonistica. Pertanto, qualora dovesse presentarsi questa situazione il mio consiglio è di fare lo scarico andando in palestra togliendo il 20/30% del peso abbassando le serie e allenandosi ovviamente 2/3 volte in quella settimana.

Anche Louie Simmons, il più grande allenatore mondiale di powerlifting asserisce che quando non si progredisce alla panca bisogna capire quali sono gli anelli deboli dando la priorità assoluta a deltoidi e tricipiti. 
 

Angelo Benedetto

Contenuti correlati (da Tag)

Are you looking for the best website template for your web project? Look no further as you are already in the right place! In our website templates section you will find tons of beautiful designs - for any kind of business and of any style. You are in a unique place - join us today BIGtheme NET

Filtro contenuti

Filtra: 
DMC Firewall is developed by Dean Marshall Consultancy Ltd