Filtra: 

Come fare gli esercizi

Esercizi Gambe: Hack Squat con bilanciere

Seleziona un peso in termini di bilanciere e dischi che ti permetta di eseguire l’esercizio con una tecnica impeccabile e un ampio arco di movimento. Il bilanciere stesso è posizionato posteriormente e lo afferri con una presa in pronazione con le mani ad una distanza pari alla larghezza delle spalle. L’esecuzione è composta da due fasi: nella prima, definita hip hinge, sposti il bacino all’indietro come se ti dovessi sedere mentre nella seconda fase vai a flettere l’articolazione delle ginocchia con il peso che grava principalmente sui talloni e meno sulla punte dei piedi. Le ginocchia stesse non devono mai andare oltre il piano immaginario che parte dalla punta dei piedi per evitare di sovraccaricarsi in termini di stress. Espira quando contrai ed inspira nell’altra fase da eseguire lentamente per la massima efficacia. La zona centrale del corpo a livello muscolare sarà contratta per mantenere una buona postura. Assicurati inoltre che la schiena mantenga le proprie curve fisiologiche. Buona enfasi anche sul tempo sotto tensione per i migliori risultati. Coinvolgiamo in particolare modo quadricipiti, glutei e femorali.

Continua...

Esercizi Gambe: Stacco con Bilanciere

Per prima cosa seleziona un carico in termini di bilanciere e dischi che puoi gestire al meglio per una corretta esecuzione per quanto riguarda tecnica e arco di movimento. Nel punto di partenza il bilanciere si trova all’altezza della metà dei piedi. Le mani sul bilanciere e i piedi stessi sono ad una distanza pari alla larghezza delle spalle. Afferra il bilanciere abbassando il bacino senza però arrivare con le cosce parallele al suolo poiché altrimenti si tratterebbe di una variante di squat e non più dello stacco vero e proprio. Assicurati che la schiena mantenga le proprie curve fisiologiche con la zona centrale del corpo a livello muscolare contratta per mantenere una buona postura. La prima fase del movimento consiste nello spingere con i piedi e solo dopo in un intervento più importante di tirata della schiena che coinvolge anche la zona lombare. Espira quando contrai ed inspira nell’altra fase da eseguire lentamente per la massima efficacia. Mantieni sempre il bilanciere il più possibile vicino al corpo per un discorso di baricentro eseguondo l’intero esercizio in maniera lenta e controllata con buona enfasi anche sul tempo sotto tensione. Quando sei in piedi, assicurati di estendere al meglio l’articolazione dell’anca per coinvolgere anche i glutei oltre ai bicipiti femorali e ai quadricipiti che interverranno. Rispetto allo squat, nello stacco oltre alla schiena, verrà coinvolta in modo più importante la catena posteriore a livello muscolare. Si tratta comunque di un esercizio multi articolare che coinvolge anche le braccia e le spalle.

Continua...

Scheda Palestra: come dividere i gruppi muscolari

Scopri in questo video come dividere i gruppi muscolari per il tuo allenamento posto che comunque devi personalizzare tutto in base alle tue caratteristiche individuali.Ecco le modalità:- total body: buono in alcuni casi ma non ti permette di focalizzarti al meglio in termini di intensità sui vari gruppi muscolari;- parte superiore/inferiore: già meglio per colpire al meglio i vari gruppi muscolari;- bro split: estremo opposto dove ogni giorno alleni un gruppo muscolare diverso (ad esempio lunedì petto, martedì schiena..etc);- push pull legs: in questo caso raggruppi i gruppi muscolari in base alla funzione che svolgono. Push: petto, spalle e tricipiti.Pull: Schiena e bicipitiLegs: gambe- il Metodo Butterfly: in questo caso ti alleni secondo il mio sistema di allenamento dividendo i gruppi muscolari così: petto e schiena, spalle e braccia, gambe.

Continua...

Esercizi Polpacci: i 3 migliori

Scopri in questo video i 3 migliori esercizi per i polpacci per aumentare la massa muscolare. In tutti assicurati di selezionare un carico che puoi gestire al meglio per una corretta esecuzione per quanto riguarda tecnica e arco di movimento con massima enfasi sulla contrazione muscolare in termini di consapevolezza e pompaggio massimizzando anche il tempo sotto tensione. In questo modo puoi allenarti in tutta sicurezza. Ecco gli esercizi:- calf raises;- calf push;- donkey calf.Espira quando contrai ed inspira nell’altra fase da eseguire lentamente per la massima efficacia.

Continua...

Esercizi Gambe: Superman Squat

Per prima cosa seleziona un carico in termini di peso che puoi gestire al meglio in termini di peso per quanto riguarda tecnica e arco di movimento quindi afferra le maniglie con le braccia completamente estese. L’esecuzione è composta da due fasi: nella prima, definita hip hinge, sposti il bacino all’indietro come se ti dovessi sedere mentre nella seconda fase vai a flettere l’articolazione delle ginocchia con il peso che grava principalmente sui talloni e meno sulla punte dei piedi. Le ginocchia stesse non devono mai andare oltre il piano immaginario che parte dalla punta dei piedi per evitare di sovraccaricarsi in termini di stress. Espira quando contrai ed inspira nell’altra fase da eseguire lentamente per la massima efficacia.La zona centrale del corpo a livello muscolare sarà contratta per mantenere una buona postura. Assicurati inoltre che la schiena mantenga le proprie curve fisiologiche. Buona enfasi anche sul tempo sotto tensione per i migliori risultati. Puoi arrivare nella fase di discesa con le cosce parallele al suolo o puoi abbassare ulteriormente il bacino e tutto questo dipende dal tuo grado di flessibilità e mobilità che devi rispettare. Con questa variante di squat coinvolgiamo in particolare modo quadricipiti, glutei e femorali.

Continua...

Esercizi Gambe: Box Squat

L’esecuzione è composta da due fasi: nella prima, definita hip hinge, sposti il bacino all’indietro come se ti dovessi sedere mentre nella seconda fase vai a flettere l’articolazione delle ginocchia con il peso che grava principalmente sui talloni e meno sulla punte dei piedi. Le ginocchia stesse non devono mai andare oltre il piano immaginario che parte dalla punta dei piedi per evitare di sovraccaricarsi in termini di stress. Espira quando contrai ed inspira nell’altra fase da eseguire lentamente per la massima efficacia. La zona centrale del corpo a livello muscolare sarà contratta per mantenere una buona postura. Assicurati inoltre che la schiena mantenga le proprie curve fisiologiche. Buona enfasi anche sul tempo sotto tensione per i migliori risultati. Puoi arrivare nella fase di discesa con le cosce parallele al suolo o puoi abbassare ulteriormente il bacino e tutto questo dipende dal tuo grado di flessibilità e mobilità che devi rispettare. Con questa variante di squat coinvolgiamo in particolare modo quadricipiti, glutei e femorali.

Continua...

Esercizi Gambe: Stacco Rumeno con Manubri

Per prima cosa seleziona un carico in termini di manubri che puoi gestire al meglio per una corretta esecuzione per quanto riguarda tecnica e arco di movimento. I piedi sono ad una distanza pari alla larghezza delle spalle. Inizia l’esercizio abbassando il bacino senza però arrivare con le cosce parallele al suolo poiché altrimenti si tratterebbe di una variante di squat e non più dello stacco vero e proprio. Fermati con i manubri all’altezza di metà tibia. Assicurati che la schiena mantenga le proprie curve fisiologiche con la zona centrale del corpo a livello muscolare contratta per mantenere una buona postura. La prima fase del movimento consiste nello spingere con i piedi e solo dopo in un intervento più importante di tirata della schiena che coinvolge anche la zona lombare. Espira quando contrai ed inspira nell’altra fase da eseguire lentamente per la massima efficacia. Mantieni sempre i manubri il più possibile vicino al corpo per un discorso di baricentro eseguondo l’intero esercizio in maniera lenta e controllata con buona enfasi anche sul tempo sotto tensione. Quando sei in piedi, assicurati di estendere al meglio l’articolazione dell’anca per coinvolgere il più possibile i glutei senza però iper-estendere la schiena.

Continua...

Esercizi Gambe: Stacco Rumeno con Bilanciere

Per prima cosa seleziona un carico in termini di bilanciere che puoi gestire al meglio per una corretta esecuzione per quanto riguarda tecnica e arco di movimento. I piedi sono ad una distanza pari alla larghezza delle spalle. Inizia l’esercizio abbassando il bacino senza però arrivare con le cosce parallele al suolo poiché altrimenti si tratterebbe di una variante di squat e non più dello stacco vero e proprio. Fermati con il bilanciere all’altezza di metà tibia. Assicurati che la schiena mantenga le proprie curve fisiologiche con la zona centrale del corpo a livello muscolare contratta per mantenere una buona postura. La prima fase del movimento consiste nello spingere con i piedi e solo dopo in un intervento più importante di tirata della schiena che coinvolge anche la zona lombare. Espira quando contrai ed inspira nell’altra fase da eseguire lentamente per la massima efficacia. Mantieni sempre il bilanciere il più possibile vicino al corpo per un discorso di baricentro eseguondo l’intero esercizio in maniera lenta e controllata con buona enfasi anche sul tempo sotto tensione. Quando sei in piedi, assicurati di estendere al meglio l’articolazione dell’anca per coinvolgere il più possibile i glutei senza però iper-estendere la schiena.

Continua...

Esercizi Gambe: i 3 migliori

Scopri in questo video i 3 migliori esercizi per le gambe per aumentare la massa muscolare. In tutti gli esercizi assicurati che la tecnica sia impeccabile con un arco di movimento che rispecchi il tuo grado di flessibilità. Utilizza un carico proporzionato con il bilanciere, nel caso dello squat, che sia posizionato sulla parte alta del trapezio a livello muscolare. Le ginocchia non andranno mai oltre la punta dei piedi con il peso principalmente sui talloni. La schiena mantiene le proprie curve fisiologiche con la zona centrale del corpo a livello muscolare contratta per una buona postura.Espira quando contrai ed inspira nell'altra fase da eseguire lentamente per la massima efficacia. Ecco quindi gli esercizi che vedrai:- squat con bilanciere;- stacco con bilanciere;- hack squat.

Continua...

Esercizi Gambe: Landmine Squat

Per prima cosa seleziona un carico in termini di bilanciere e dischi che puoi gestire al meglio in termini di peso per quanto riguarda tecnica e arco di movimento. Fissa il bilanciere ad una estremità e caricalo all’altro con uno o più dischi e mantienilo all’altezza del petto con i gomiti flessi. In questo modo colpiamo in maniera più importante la porzione interna delle cosce. L’esecuzione è composta da due fasi: nella prima, definita hip hinge, sposti il bacino all’indietro come se ti dovessi sedere mentre nella seconda fase vai a flettere l’articolazione delle ginocchia con il peso che grava principalmente sui talloni e meno sulla punte dei piedi. Le ginocchia stesse non devono mai andare oltre il piano immaginario che parte dalla punta dei piedi per evitare di sovraccaricarsi in termini di stress. Espira quando contrai ed inspira nell’altra fase da eseguire lentamente per la massima efficacia. La zona centrale del corpo a livello muscolare sarà contratta per mantenere una buona postura. Assicurati inoltre che la schiena mantenga le proprie curve fisiologiche. Buona enfasi anche sul tempo sotto tensione per i migliori risultati. Puoi arrivare nella fase di discesa con le cosce parallele al suolo o puoi abbassare ulteriormente il bacino e tutto questo dipende dal tuo grado di flessibilità e mobilità che devi rispettare. Con questa variante di squat coinvolgiamo in particolare modo quadricipiti, glutei e femorali.

Continua...

Esercizi Gambe: Squat a Corpo Libero

L’esecuzione è composta da due fasi: nella prima, definita hip hinge, sposti il bacino all’indietro come se ti dovessi sedere mentre nella seconda fase vai a flettere l’articolazione delle ginocchia con il peso che grava principalmente sui talloni e meno sulla punte dei piedi. Le ginocchia stesse non devono mai andare oltre il piano immaginario che parte dalla punta dei piedi per evitare di sovraccaricarsi in termini di stress. Espira quando contrai ed inspira nell’altra fase da eseguire lentamente per la massima efficacia. La zona centrale del corpo a livello muscolare sarà contratta per mantenere una buona postura. Assicurati inoltre che la schiena mantenga le proprie curve fisiologiche. Buona enfasi anche sul tempo sotto tensione per i migliori risultati. Puoi arrivare nella fase di discesa con le cosce parallele al suolo o puoi abbassare ulteriormente il bacino e tutto questo dipende dal tuo grado di flessibilità e mobilità che devi rispettare. Con questa variante di squat coinvolgiamo in particolare modo quadricipiti, glutei e femorali.

Continua...

Esercizi Addominali: i 3 migliori

Scopri in questo video i 3 migliori esercizi per gli addominali per aumentare la massa muscolare. In tutti gli esercizi assicurati che la tecnica sia impeccabile con un movimento lento e controllato e un ampio con ottima enfasi anche sul tempo sotto tensione per i migliori risultati. Il focus non è il peso che utilizzi ma le sensazioni muscolari in termini di pompaggio. Essendo esercizi a corpo libero o con sovraccarico, assicurati di eseguirli solo se hai la forza necessaria.Eccoli:- leg raise;- ab rollout;- plank.

Continua...

Esercizi Spalle: i 3 migliori

Scopri in questo video come aumentare la massa muscolare delle spalle con i 3 migliori esercizi;- overhead press;- pike push up;- wheel.In tutti gli esercizi assicurati che l'esecuzione sia impeccabile per i migliori risultati con il focus non sul peso ma sulle sensazioni muscolari in termini di pompaggio. Anche il tempo sotto tensione deve essere massimizzato in un contesto di esecuzione lenta e controllata con un ampio arco espirando quando contrai ed inspirando nell'altra fase da eseguire lentamente per la massima efficacia.

Continua...

Plank: l'esercizio addominale che fa lavorare...

Il plank o tavola è un esercizio eccellente per allenare tutto il corpo e scolpire la zona addominale del corpo.  Per ottenere i risultati desiderati è indispensabile eseguire in modo corretto l'esercizio.  Per prima cosa è bene posizionarsi con gli avambracci, stendere le gambe, facendo attenzione a stringere tra loro i malleoli dei piedi e tenendo in tensione la muscolatura del pavimento pelvico. Per eseguire il plank immagina che il tuo ombelico vada contro il soffitto, respirando in modo continuo e rapido: questo ti permetterà di tenere stabile la colonna vertebrale e tonificare maggiormente la muscolatura, contraendo i glutei. 

Continua...

Esercizi Schiena: Reverse Snow Angel

Sei a terra con le braccia e le gambe completamente estese e la zona centrale del corpo a livello muscolare contratta per mantenere una buona postura a livello di stabilizzazione. Le gambe a livello dei polpacci e dei piedi saranno sollevate senza toccare terra. Il movimento consiste nell’addurre e nell’abdurre l’articolazione delle spalle con massimo focus sulla contrazione dei muscoli della parte della schiena espirando quando li contrai ed inspirando nell’altra fase da eseguire lentamente per la massima efficacia. Assicurati di eseguire un movimento controllato con buona enfasi sul tempo sotto tensione per i migliori risultati in generale puntando sulla qualità più che sulla quantità in termini di ripetizioni.

Continua...

Aumentare Massa Muscolare: come eseguire i dropset...

Scopri in questo video come eseguire i dropset (strappino) per aumentare la massa muscolare in un allenamento ad alta intensità con la massima efficacia e sicurezza oltre che divertimento. Si tratta fondamentalmente di eseguire una serie dietro l’altra per quanto riguarda un singolo esercizio senza fermarsi, quindi senza alcuna pausa, mantenendo lo stesso numero di ripetizioni riducendo il peso che utilizzi.Indicativamente lo riduci del 10/25% o sei ai cavi di 5 kg e per quanto riguarda i manubri selezioni la coppia di peso inferiore. Se riduci il peso di una volta si parla di “double dropset” e se lo riduci di due volte “triple dropset”.Nel caso dei manubri si usano le espressioni: “running the rack” o “down the rack”.

Continua...

Esercizi Pettorali: Spinte con Elastico

Scopri in questo video come eseguire le spinte con elastico per aumentare la massa muscolare dei pettorali.Posizionati su una panca con lo schienale completamente abbassato selezionando un elastico puoi gestire al meglio per una corretta esecuzione. I piedi sono ben saldi per terra con la zona lombare leggermente inarcata. Le braccia sono sono flesse a 90° nel punto di partenza. Esegui il movimento con un ampio arco in maniera lenta e controllate espirando quando contrai e inspirando nella fase discendente da eseguire lentamente per la massima efficacia con un’ottima focalizzazione su contrazione e pompaggio dei pettorali. Quando sei con le braccia estese sopra al petto, puoi fermarti mezzo secondo per ottimizzare la contrazione a livello dei pettorali. Infine rispetto ad altri esercizi per i pettorali che prevedono un movimento di spinta, in questo caso escludiamo i tricipiti dall’esecuzione con i pettorali stessi che si fanno carico della maggior parte del lavoro.

Continua...

Esercizi Bicipiti: Drag Curl

Scopri in questo video come eseguire il drag curl per aumentare la massa muscolare dei bicipiti. Per prima cosa seleziona un bilanciere in termini di peso che sia proporzionato al tuo grado di forza per una corretta esecuzione anche in termini di arco di movimento. Il movimento stesso consiste nel flettere e nell’estendere l’articolazione dei gomiti con massima focalizzazione su contrazione e pompaggio dei bicipiti espirando quando li contrai ed inspirando nell’altra fase da eseguire lentamente per la massima efficacia. In questo modo esulteremo l’intervento non corretto dei deltoidi anteriori. Il bilanciere si muoverà verticalmente all’interno di un binario immaginario.

Continua...

Aumentare Massa Muscolare: tempo sotto tensione (T...

Scopri in questo l’importanza di massimizzare il tempo sotto tensione per aumentare la massa muscolare in maniera efficace. Definito anche come T.U.T. in inglese (time under tension), questa variabile è molto importante per migliorare lo stimolo e lo stress a carico del muscolo per avere quindi migliori risultati. Il muscolo infatti non sa necessariamente quale esercizio stai eseguendo ma semplicemente percepisce lo stress e quindi massimizzano quest’ultimo, puoi sicuramente avere migliori risultati.Puoi farlo:- riducendo la velocità di esecuzione con una fase concentrica che duri 2 secondi ed una eccentrica 4 secondi;- con le superserie;- con i dropset;In questo modo potrai avere migliori risultati.

Continua...

Pagina 1 di 19
Are you looking for the best website template for your web project? Look no further as you are already in the right place! In our website templates section you will find tons of beautiful designs - for any kind of business and of any style. You are in a unique place - join us today BIGtheme NET

Schede Allenamento

Alcune schede proposte da PTOnline

Prodotti in evidenza

Alcuni prodotti proposti da PTOnline

Filtro contenuti

Filtra: 
DMC Firewall is a Joomla Security extension!