Filtra: 

Personal Trainer: chi è, quanto costa e come lo si sceglie?

Contrariamente a come viene presentato dai Media o dall’immaginario collettivo, il Personal Trainer non è “quello grosso, ignorantello, tatuato, che mangia solo riso e pollo e si intrattiene solo con le belle ragazze della sala pesi”.
Questa figura mitologica è stata creata negli anni da false convinzioni e dalla non regolamentazione della professione in albo da parte dello Stato che hanno contribuito all’inflazione della figura professionale e alla nascita di strani soggetti che si aggirano nelle palestre senza nessuna (o ridicola) qualifica spacciandosi appunto come Personal Trainers.alt

Il Personal Trainer è un professionista che dovrebbe avere come titolo di base almeno la laurea triennale in Scienze Motorie (o diploma ISEF) e poi, a seconda del percorso scelto, le varie specializzazioni o attestati professionali.

Nessuno andrebbe mai da un dentista o da un medico che non abbia conseguito la relativa laurea, mentre nel caso di esercizio abusivo della professione (senza averne i titoli anche se alcuni potrebbero essere bravi e preparati) lo Stato prevede severe sanzioni, tutto ciò a tutela della salute del cittadino.
E in palestra?

Non conoscere l’anatomia, la biomeccanica, la fisiologia, la mancanza di etica professionale a favore del dio denaro, la non curanza delle più basilari regole del “non nuocere” potrebbero creare problemi alla salute del cliente?
Ecco che quando si entra in uno studio, in un centro benessere, in una palestra, siccome siete Voi clienti i datori di lavoro che mettete il Vostro corpo (e indirettamente la salute) nelle mani di qualcuno, chiedete SEMPRE a che titolo la persona che vi segue esercita la professione.
 

Alcune semplici regole da seguire che potrebbero aiutarvi nella scelta del professionista più adatto
  • Laurea in Scienze Motorie o Diploma Isef
  • Esperienza e specializzazioni conseguite (i tuttologi sanno tutto e niente, meglio il giusto ma ben chiaro in mente)
  • Assicurazione RC professionale
  • Certificazione di conformità alla norma tecnica UNI 11475 (in mancanza di un vero albo professionale, la certificazione garantisce il rispetto di un preciso codice deontologico e l’esercizio serio e corretto della professione; in caso contrario il cliente può fare reclamo direttamente agli Organi Competenti che provvederanno a sanzionare, fino a radiare, il professionista)
  • Informatevi direttamente dai clienti: chi ha già sperimentato l’operato saprà consigliarvi o meno l’esperienza
  • Reperite il maggior numero di informazioni (internet è già una buona fonte)

 
Trovato quindi il professionista, il cliente potrà chiedere al Personal Trainer di essere aiutato affinchè possa raggiungere al meglio gli obiettivi desiderati (perdita di peso, tonificazione, imparare a nuotare, una preparazione per una gara, migliorare la flessibilità ed elasticità muscolare, ecc…).

Un bravo professionista non improvviserà e non lascerà nulla al caso, ma saprà eseguire una corretta  anamnesi di partenza, utilizzerà strumenti di valutazione e misurazione, spiegherà con quali mezzi, con quali tecniche e in che tempistiche si potrà raggiungere il traguardo in salute e con piena soddisfazione.
Il Personal Trainer sarà un punto di riferimento ed un “appoggio” morale per ogni dubbio, perplessità o problema e saprà collaborare con altri professionisti (medici, dietologi, ortopedici, ecc…) al fine sempre di tutelare al meglio il cliente.
Dimenticate le esperienze fatte fino ad ora in sala pesi che, nel 90-95% dei casi portano a non frequentare più la palestra e un gran senso di delusione e frustrazione per aver mancato l’obiettivo.

Un percorso con il Personal Trainer è un inizio verso la vitalità, il benessere, l’autostima e la consapevolezza che se si vuole, si può!

Bello! Quanto costa?

Il Personal Trainer è per tutte le tasche (davvero!), insieme si sceglierà la formula più adatta in base alle esigenze e agli obiettivi.
Più che altro incide molto la scala dei valori personali che, purtroppo, la società moderna distorce: telefonini da 800euro, scarpe da 500, un ingresso in un locale alla moda da 150, rate di auto nuove e iperaccessoriate da 600.
Insomma, se decidete di investire in altre cose piuttosto che su Voi stessi e sul Vostro benessere, non chiedete l’aiuto di un Personal Trainer e continuate ad allenarvi con improduttive, noiose ed obsolete routine in palestre sempre più low cost (low di servizi e low di professionalità) o continuate ad indossare la sauna belt e ad utilizzare l’ab rocket.


Francesco Moschillo

Ultimi Contenuti da

Contenuti correlati (da Tag)

Are you looking for the best website template for your web project? Look no further as you are already in the right place! In our website templates section you will find tons of beautiful designs - for any kind of business and of any style. You are in a unique place - join us today BIGtheme NET

Filtro contenuti

Filtra: 
Our website is protected by DMC Firewall!