Filtra: 

Paura, tensione, rabbia: “Servirebbe?” (Consapevolezza del ‘qui ed ora’)

Proprio nei giorni in cui ho pubblicato la Pillola sul vittimismo, che dilaga in questo periodo grigio in cui la cultura del sospetto ha preso il sopravvento, sono andato al cinema a vedere “Il ponte delle spie”, ottimo film di Spielberg ambientato in clima di piena guerra fredda ma di straordinaria attualità, senza tempo. Ogni volta che l’avvocato Donovan (l’immenso Tom Hanks) si rivolge al suo cliente Rudolf Abel, una spia sovietica, chiedendogli se non sia preoccupato o agitato per quello che potrebbe accadergli, compreso lo sfrigolare sulla sedia elettrica, questi risponde puntualmente, con espressione serafica: “Servirebbe?”. E ogni volta che ascoltavo quel laconico “servirebbe?” nella mia testa prendeva sempre più forma il tema della Pillola di oggi.

Se segui le mie Pillole da un po’, sai che quando parlo di come gestire la tensione e la rabbia, oppure quando spiego come eliminare la negatività che tende a inquinare i pensieri e le immagini, suggerisco di rivolgersi la domanda socratica: “Cosa è meglio per me?”. Sono cinque parole, ma quel “Servirebbe?” di Abel la spia, una sola parola magica, è la sintesi perfetta di un intero trattato sull’allenamento mentale.

Ricordi la metafora della “bolla”, argomento, tra l’altro, a cui è dedicata un’intera sessione del videocorso Atleta Vincente? Il centro della bolla rappresenta il momento presente ed è la condizione in cui possiamo attingere alle nostre risorse mentali e fisiche nel modo più efficiente ed efficace possibile.

Autore: 

Are you looking for the best website template for your web project? Look no further as you are already in the right place! In our website templates section you will find tons of beautiful designs - for any kind of business and of any style. You are in a unique place - join us today BIGtheme NET

Filtro contenuti

Filtra: 
Our website is protected by DMC Firewall!