Filtra: 

Alla scoperta della Scoliosi

La Scoliosi è una deformazione della colonna vertebrale nei 3 piani dello spazio.
Ad aggravarla concorre la 4° dimensione: il tempo.

A livello del sistema nervoso essa interessa sia il sistema volontario, ad innervazione piramidale, sia quello involontario ad innervazione extrapiramidale.
La Scoliosi è ad origine multifattoriale ed è aggravata da concause quali le posizioni scorrette, errata alimentazione, carichi asimmetrici o eccessivi, ecc.

Le  Scoliosi  più  lievi sono quelle a largo raggio di curvatura dovute essenzialmente a squilibri tra masse muscolari antagoniste.
Le Scoliosi più gravi sono quelle che insorgono già all’età della scuola materna in quanto a più alto rischio di evolutività (influenzate dagli ormoni e dalla Legge delle alternanze di Godin).
Le fasi  delle  vita a maggior rischio di nascita e sviluppo delle scoliosi sono quelle legate alle “proceritas” (prima e seconda) che corrispondono ai  5-7 anni di vita (proceritas prima) ed ai  12-14 anni  per le femmine ed ai 13- 16 anni  per i maschi (proceritas seconda).

La valutazione del soggetto scoliotico si può effettuare radiograficamente o all’esame obiettivo.
Quest’ultimo consiste nel porre il soggetto in posizione frontale e verificare:

  1. La  base d’appoggio;
  2. l’angolo Q ottenuto dall’asse diafisiario della coscia, che converge leggermente verso il ginocchio e quello della gamba sul piano frontale; esso deve essere intorno ai 177 - 179° per l’uomo e 177 - 175° nella donna. La maggiore inclinazione degli assi diafisiari femorali nella donna è dovuta al fatto che il suo bacino è più  largo rispetto a quello dell’uomo (il bacino più largo serve per accogliere il feto);
  3. La linea bi-cresto  iliaca.
 

A livello  posteriore bisogna  verificare:

  1. I Triangoli  della  taglia;
  2. La  linea  interspinosa;
  3. La  linea  biacromiale.

La flessione del soggetto in avanti permette la valutazione della gravità della scoliosi o di un eventuale gibbo.

Le Scoliosi in relazione alla loro gravità possono essere classificate in:

  1. lievi;
  2. modiche;
  3. gravi;
  4. gravissime.

La Scoliosi, dal  punto di vista topografico, può presentare una o più curve. Quelle ad una curva più comuni possono essere:

  1. dorsali;
  2. lombari;
  3. dorso - lombari.

 
A seconda della convessità della curva possono essere sinistro-convesse o destro-convesse.
Le scoliosi a due curve possono essere:

  • ad “S” Italica o scoliosi dorsale sinistra-lombare destra;
  • ad “S” Invertita o dorsale destra-lombare sinistra.

Nelle Scoliosi a due curve, una curva è detta primaria e l’altra secondaria o di compenso in quanto per la Legge di Delpechil corpo deve trovare un equilibrio anche nelle deformità.

La misurazione  angolare  fatta a livello  radiografico si avvale di due metodi principali:

  1. Lippmann - Cobb;
  2. Risser - Fergusson.

Naturalmente le Scoliosi determinano un carico asimmetrico sulle singole vertebre e per un’altra Legge di Delpech: le cartilagini articolari si sviluppano in misura minore nelle parti sottoposte a maggior pressione ed in misura maggiore in quelle sottoposte a minor pressione.

Invece per la Legge di Lambertini: gli organi interni situati nei metameri interessati dalla/e curva/e scoliotica/che subiscono delle modificazioni morfo-funzionali (ad esempio una scoliosi con gibbo determinerà un polmone più grande rispetto all’altro).
L’evoluzione delle Scoliosi sono in relazione alla rapidità dell’accrescimento staturale (quindi nelle proceritas) e quando i muscoli posturali, qualche muscolo o alcuni gruppi  muscolari delle catene cinematiche si indeboliscono troppo.

Come detto all’inizio, la Scoliosi coinvolge i sistemi volontario ed Involontario (piramidale ed extrapiramidale); quindi sport come il nuoto non la curano e non la prevengono; nel caso di scoliosi dolorose il nuoto può dare sollievo scaricando la colonna vertebrale.
Il nuoto è uno sport validissimo nella riabilitazione e in alcuni casi particolari (esempio: parto in acqua, far rilassare gli spastici,ecc). Chi  consiglia il nuoto come sport che cura la Scoliosi  può essere:

  1. buontempone (a loro si perdona tutto in quanto ci allietano la giornata);
  2. ignorante;
  3. in mala fede.



Nello Iaccarino

Prodotti Correlati

Alcuni prodotti consigliati per questo argomento

I nostri Servizi

Ecco i Servizi che abbiamo pensato per te

Autore: 

Ultimi Contenuti da

Are you looking for the best website template for your web project? Look no further as you are already in the right place! In our website templates section you will find tons of beautiful designs - for any kind of business and of any style. You are in a unique place - join us today BIGtheme NET

Schede Allenamento

Alcune schede proposte da PTOnline

Prodotti in evidenza

Alcuni prodotti proposti da PTOnline

Filtro contenuti

Filtra: 
DMC Firewall is developed by Dean Marshall Consultancy Ltd