Filtra: 

Postura e... forza di gravità

Dovessimo domandare a tutte le persone "gobbe" e cifotiche incontrate per strada: ”hai mal di schiena?”, molto probabilmente si otterrebbe come risposta un bel: ”No!”.
Mentre si evidenzierebbero dei forti dolori alle spalle, alla cervicale e alle ginocchia… perché tutto ciò?
 
Erroneamente si crede che la causa di queste  posture alterate sia la forza di gravità che, schiacciando verso il centro della terra ogni cosa, ci fa flettere, curvare e rattrappire. 
 
In realtà bisogna ricordare che il corpo umano risponde a tre leggi ben definite:

  1. del non dolore (il cervello non vuole sentire dolore e fa di tutto per evitarlo);
  2. dell’economia (il risparmio energetico vale anche per la macchina umana, meno energia si consuma, più cose si possono fare e più a lungo);
  3. dei bisogni (primari per vivere e sopravvivere: respirare, cibarsi, bere, riscaldarsi, ripordursi, ecc..).

 
Durante tutto l’arco della vita la nostra postura è messa a rischio da traumi (sia fisici che emotivi), stress, vita frenetica, pensieri, preoccupazioni, ecc… e il corpo dunque per non sentire “dolore”, per far sì di garantire la sopravvivenza all’individuo con il minor dispendio di energie, si flette, si torce e si deforma, iniziando così un susseguirsi di compensi che portano inevitabilmente alle schiene "malconce" che siamo soliti vedere in giro.
La nostra postura è la storia del nostro vissuto.
 

Come rimediare?

Innanzitutto cercando di dissipare il più possibile stress e nervosismo in quanto sono i principali responsabili di una respirazione toracica corta che porta alla retrazione del diaframma (causa spesso di atroci mal di schiena alla zona lombare), evitare di allenare gli addominali in maniera scorretta sollecitando il grande psoas, cercare di mantenere il più possibile le normali curve fisiologiche della schiena durante la giornata sia seduti che in piedi, al lavoro o in palestra.

Dopodichè iniziare ad approcciarsi al proprio corpo in maniera globale e non settoriale, eseguendo delle sedute di allungamento decompensato, imparando a dedicarci/dedicarsi cinque minuti al giorno ad una corretta respirazione diaframmatica in modo tale da scaricare tutte le tensioni accumulate durante la giornata.
 

Francesco Moschillo

Ultimi Contenuti da

Are you looking for the best website template for your web project? Look no further as you are already in the right place! In our website templates section you will find tons of beautiful designs - for any kind of business and of any style. You are in a unique place - join us today BIGtheme NET

Filtro contenuti

Filtra: 
DMC Firewall is developed by Dean Marshall Consultancy Ltd