Filtra: 

Fai attenzione durante la spesa? Leggi le etichette?

Siamo ciò che mangiamo”, mai nulla di più vero.
Un’alimentazione corretta è fondamentale per una buona salute, una vita lunga e, soprattutto, sana.

Spesso si dà più importanza a possedere l’ultimo modello di telefono cellulare o l’ultima giacca alla moda, piuttosto che alla qualità e alla quantità del cibo che ingeriamo ogni giorno.

Per il principio che nulla si crea, nulla si distrugge, ma tutto si trasforma va considerato che sangue, pelle, unghie, capelli, peli, cellule, insomma tutto ciò che fa parte del nostro corpo è in stretta relazione con il cibo ingerito: durante la spesa bisognerà quindi prestare la massima attenzione a ciò che verrà messo nel carrello.
 

Leggete SEMPRE le etichette

Evitate TUTTI i cibi che contengono zucchero, grassi vegetali idrogenati, organismi geneticamente modificati, glutammato, solfiti, dolcificanti artificiali, coloranti e conservanti (se ne ingeriscono talmenti tanti che ormai i cadaveri non si decompongono più); gli ingredienti devono essere pochi e semplici, in questo modo il cibo sarà meno lavorato e il più naturale possibile.

Non fatevi attirare da promozioni, sconti, sottocosto o robe simili, valutate se ciò che state per acquistare sarà utile al vostro benessere.
Probabilmente trascorrerete un po’ più di tempo all’interno del supermercato e spenderete qualche euro in più, ma l’investimento che farete su voi stessi non avrà prezzo!

Considerate poi che l’alimentazione ha un ruolo fondamentale sull’equilibrio acido-base del nostro corpo (e quindi sulla salute!)  in quanto il cibo, in seguito alla sua metabolizzazione, è responsabile della formazione di acidi.

Quando gli acidi superano determinati limiti di concentrazione, possono avvelenare e danneggiare organi, cellule, tessuti, ghiandole e funzioni, creando la maggior parte delle malattie conosciute come infarto, ictus, diabete mellito, colite, tumori, trombosi, gastrite, dermatite, ecc…

L’obiettivo quindi sarà creare all’interno del nostro corpo un ambiente il più basico possibile attraverso la metabolizzazione degli alimenti che verranno ingeriti.
 

Quali sono gli alimenti basici o alcalinizzanti?

Miele, limone, tutti gli alimenti crudi di origine vegetale, dopo essere stati metabolizzati, liberano nell’intestino tenue ceneri basiche creando un’ alcalinizzazione dell’organismo.
Tutti questi alimenti, forniscono quei minerali colloidali importantissimi per nutrire cellule e organi, e per neutralizzare gli acidi in eccesso.

Qualsiasi tipo di cottura snatura questi minerali facendoli diventare inorganici e quindi di difficile assimilazione.

Viceversa, tutte le proteine di origine animale (carne, pesce, uova, latticini), , caffè, gli zuccheri, i cereali sono profondamente acidificanti.
Un’alimentazione sana dovrebbe consistere nell’80% di cibi alcalinizzanti e per il 20% di cibi acidificanti.

“Fa che il cibo sia la tua medicina e che la tua medicina sia il tuo cibo” - Ippocrate
 

Francesco Moschillo

Ultimi Contenuti da

Contenuti correlati (da Tag)

Are you looking for the best website template for your web project? Look no further as you are already in the right place! In our website templates section you will find tons of beautiful designs - for any kind of business and of any style. You are in a unique place - join us today BIGtheme NET

Filtro contenuti

Filtra: 
Our website is protected by DMC Firewall!