Filtra: 

Sale? No grazie, uso il gomasio!

Secondo la U.S Food and Drug Administration il fabbisogno giornaliero di sodio per la popolazione Americana è di 2,3 gr al giorno, mentre per alcuni gruppi di persone (con fattori di rischio come obesità, fumo, ipertensione, ecc..) la soglia limite non deve superare 1,5 gr.
 
Per la popolazione europea i valori massimi di sodio giornaliero sono compresi tra 0,1gr e 0,6gr.
La fonte principale di sodio è il sale e ricordiamo che ad ogni grammo di sale corrispondono circa 0,4gr di sodio, il che significa che la quantità di sale giornaliero non deve superare 1,5gr.

Mediamente gli italiani assumono circa 12gr di sale al giorno attraverso l’alimentazione.
Ciò accade perché il comune sale sbiancato industrialmente da tavola, che viene utilizzato per condire ed insaporire i cibi, è presente ovunque: snack dolci e salati, biscotti, torte, bevande e drinks, salse e condimenti, cibi precotti, surgelati e in scatola.
I cibi dei ristoranti e, in particolar modo, quelli dei fast food, sono notevolmente più ricchi di sale: portiamo in evidenza il contenuto di sale di un BigMac (fonte www.mcdonalds.it) che è di 2,2gr!
 
Numerose ricerche scientifiche (le ultime presentate al convegno scientifico tenutosi a New Orleans dal 19 al 22 marzo 2013 nell’ambito “Epidemiologia e Prevenzione/Nutrizione e Attività Fisica” dell’American Heart Association) ormai hanno provato che un eccessivo consumo di sale è responsabile di:

Il tutto si traduce in un maggior rischio di malattie cardiovascolari (principale causa di decessi nel nostro Paese e in Europa).
 

Come possiamo limitare dunque l’assunzione di sale e, di conseguenza, di sodio?

Oltre alla classiche raccomandazioni di non consumare pasti preconfezionati, limitare insaccatti e affettati, evitare fastfood, bevande gasate o industriali, ecc… possiamo imparare a limitare ed a sostituire il comune sale sbiancato da tavola con il gomasio.
 
Il gomasio, utilizzato nella cucina giapponese, indica il nome di sesamo (goma) e sale (shio).
Il gomasio è una miscela di sale integrale (non sbiancato e trattato chimicamente) e sesamo: all’inizio può essere preparato con una proporzione di 1:5 (1 parte di sale e 5 di sesamo) per proseguire poi con 1:8, fino ad arrivare 1:10/1:12.
 
Il gomasio si può trovare già pronto commercializzato nei negozi bio, oppure può essere preparato comprando semi di sesamo e sale integrale.
I semi vanno lavati, scolati e tostati in padella. Il sale va leggermente scottato sempre in padella per poi aggiungerlo in un mortaio insieme ai semi tostati.
A questo punto con un pestello i semi verranno schiacciati (non tutti) e miscelati insieme al sale. L’olio contenuto all’interno dei semi si legherà al sale pestato: il gomasio è pronto per sostituire il malsano sale sbiancato!
 


Francesco Moschillo

Prodotti Correlati

Alcuni prodotti consigliati per questo argomento

I nostri Servizi

Ecco i Servizi che abbiamo pensato per te

Ultimi Contenuti da

Contenuti correlati (da Tag)

Are you looking for the best website template for your web project? Look no further as you are already in the right place! In our website templates section you will find tons of beautiful designs - for any kind of business and of any style. You are in a unique place - join us today BIGtheme NET

Schede Allenamento

Alcune schede proposte da PTOnline

Prodotti in evidenza

Alcuni prodotti proposti da PTOnline

Filtro contenuti

Filtra: 
DMC Firewall is a Joomla Security extension!