Filtra: 

Nutrizione: le Leggi della Termodinamica

Le leggi che regolano la termodinamica sono 2:
  1. la prima legge afferma che l’energia non può essere ne creata ne distrutta, ma può essere solamente trasformata da una tipologia all’altra, infatti la quantità totale di energia rimane costante nell’universo;
  1. la seconda legge della termodinamica invece afferma che le trasformazioni energetiche spontanee comportano sempre una perdita di energia utile, esse trasformano energia sotto forma di entropia o calore.


Questo in termini pratici lo ritroviamo nella nutrizione umana, in particolar modo nei macronutrienti (glucidi, lipidi e protidi).
Molto spesso si fa riferimento al contenuto degli alimenti senza tener conto del loro potere “termogenico”. Infatti ogni macronutriente ha una capacità termogenica diversa, oltre che chiaramente ad un potere energetico differente.

  • I protidi sono il macronutriente più “termogenico”, sono in grado di fornire 5,65 Kcal per grammo (al lordo), che al netto rendono per circa 4 Kcal per grammo.
  • I lipidi invece producono al lordo 9,4 Kcal per grammo e come parametro netto rendono approssimativamente 9 Kcal per grammo.
  • Ed  infine troviamo i glucidi, che sono i macronutrienti più “semplici dal punto di vista termogenico”, presentano un lieve scarto dal punto di vista energetico tra il lordo che è di 4,2 Kcal e il netto di circa 4 Kcal.

Partendo dal presupposto che il corpo umano è una “macchina imperfetta”, proprio perché non riesce ad utilizzare tutta l’energia introdotta, ma parte di questa energia viene dissipata in calore, riusciamo da questi dati a trarre alcuni parametri e riflessioni molto importanti, ovvero: le proteine sono più complesse da scindere e sintetizzare, ed è proprio per questo che i valori lordo/netto sono più distanti rispetto a lipidi e glucidi.

Ciascuna reazione del corpo umano è caratterizzata da una Keq (parametro costante di equilibrio), per determinati valori di temperatura e pressione; più è elevato il valore Keq, tanto più sono i prodotti rispetto ai reagenti, viceversa se il valore Keq è più basso ci saranno meno prodotti ma più reagenti.
Tutte queste misurazioni sono state rese possibili grazie ad un particolare e sofisticato strumento che prende il nome di “Bomba Calorimetrica” di Mahler!


A cura di,
Gabriele Grassadonia
Eugenio Di Maro

Contenuti correlati (da Tag)

Are you looking for the best website template for your web project? Look no further as you are already in the right place! In our website templates section you will find tons of beautiful designs - for any kind of business and of any style. You are in a unique place - join us today BIGtheme NET

Filtro contenuti

Filtra: 
Our website is protected by DMC Firewall!