Filtra: 

Salute e bellezza: la Dieta Drenante

Lo scopo della Dieta Drenante è in primo luogo la disintossicazione dell’organismo il che avrà come conseguenza l’attenuazione di cellulite e gonfiore con benefici anche a livello energetico. Saranno dunque privilegiati cibi “sani” e “depuranti” che in tempi relativamente brevi aiuteranno a tonificare e a ridisegnare la figura.

I gonfiori e i segni della cellulite compaiono a causa di un accumulo di tossine all’interno del nostro organismo, scorie che si manifestano appunto sotto forma di liquidi in eccesso. Le cause di ciò sono da ricercarsi in diversi fattori quali: lo stress che sbilancia la produzione di ormoni, l’inquinamento che stimola la produzione di radicali liberi (i principali imputati al nostro invecchiamento), una scorretta alimentazione che ostacola un buon metabolismo.
Va da sé che una dieta di questo tipo non aiuta solo a perdere peso ma anche a riequilibrare l’organismo e ad eliminare le tossine; è necessario però che queste tossine vengano eliminate senza andare ad affaticare fegato e reni il cui compito è proprio quelle di smaltirle, per questo motivo la dieta dovrà essere ricca di vegetali, verdura e frutta fresca, che contengono tanta acqua, fibre, vitamine, sali minerali e antiossidanti.
Inoltre saranno presenti sia i carboidrati complessi, fonte di energia “pulita”, ma sostituiremo i cereali raffinati come il riso e la pasta con i cosiddetti cereali minori integrali quali farro, orzo, miglio, burghul (grano duro germogliato ed essiccato); questi cibi contengono molte fibre che aiutano l’organismo a depurarsi e a regolare le sue funzioni intestinali e quindi anche a modulare nel modo corretto l’assorbimento dei grassi e degli zuccheri.

Il passo successivo è l’eliminazione degli alimenti troppo dolci e molto salati e quelli ricchi di grassi saturi: carni grasse, formaggi, soprattutto quelli stagionati, i dolci, il burro, la panna, lo strutto e i dadi da brodo.

Il sodio da cui è costituito il sale è un minerale che regola il volume dei liquidi extracellulari dell’organismo; quando è presente in eccesso richiama l’acqua fuori dalle cellule il che provoca un aumento del volume dei liquidi. In Italia si consumano in media fino a 15g di sale al giorno mentre per i nutrizionisti non si dovrebbero superare i 5g.

Ogni tanto nello spuntino di metà mattina sarebbe buona abitudine inserire uno yogurt, infatti i microrganismi presenti in esso stimolano la digestione, aiutano l’equilibrio della flora batterica e proteggono dalle infezioni intestinali ed esteticamente aiutano a ridurre il gonfiore addominale.

Infine ultimo consiglio, ma non per importanza, bisogna bere tanta acqua in quanto le tossine vengono eliminate dal corpo anche attraverso le urine. Quindi bisognerà bere molta acqua oligominerale naturale che non fornisce calorie ma invece idrata e arricchisce l’organismo di sali minerali. L’acqua non è la sola cosa che possiamo bere infatti ci possiamo aiutare anche con delle tisane vegetali drenanti e tè leggero senza zucchero; tisane a base di sambuco, finocchio, carciofo aiutano a depurarsi per la loro azione diuretica e sgonfiante, anche il tè verde è un ottima bevanda perché oltre a drenare attiva il metabolismo e in più è anche ricco di flavonoidi ottimi antiossidanti.

Attenzione tutte le bevande zuccherate e tutte quelle alcoliche non hanno potere drenate, al contrario vanno evitate in quanto aggiungono calorie, nutrienti non necessari all’organismo e favoriscono la ritenzione dei liquidi.

 

Quella che segue è una rassegna delle più conosciute erbe ad effetto depurativo e diuretico
  • Ruscus aculeatis (Pungitopo), utilizzato da tempo come diuretico, migliora anche la circolazione ed è molto utile in caso di gambe pesanti.
  • Ananas sativa (Ananas), in particolare il gambo d’anans, è ricco di Bromelina, enzima proteolitico che scinde le proteine accelerandone la digestione e la conseguente eliminazione delle scorie. Grazie alla sua azione anti-infiammatoria è usata anche per favorire il riassorbimento degli edemi localizzati e legati ad accumuli adiposi.
  • Asparagus officinalis (Asparago), la radice dell’asparago, ricca di saponosidi, può incrementare blandamente l’escrezione urinaria esercitando una delicata azione stimolante nei confronti dell’epitelio renale e della sua irrorazione.
  • Beta vulgaris (Barbabietola), è in grado di assorbire le tossine dalle cellula e ne facilita l’eliminazione, è depurativa, mineralizzante, antisettica, ricostituente, favorisce la digestione, stimola la produzione di bile e rafforza la mucosa gastrica, cura le anemie, le infezioni del sistema cerebrale, stimola la produzione dei globuli rossi, scioglie i depositi di calcio nei vasi sanguigni e ne impedisce l’indurimento, infine stimola il sistema linfatico
  • Cynara scolymus (Carciofo), è un valido diuretico, presenta proprietà epatoprotettive, è un coleretico, è inoltre ipocolesterolemizzante.
  • Avena sativa (Avena), si utilizza grazie alla sua azione drenante, presenta inoltre molte altre proprietà tra cui anche quelle di essere unvalido stimolante e adattogeno.
  • Pilosella, è una pianta ricca di flavonoidi e saponine, svolge un’azione diuretica, antibatterica e antidolorifica. Favorisce l’eliminazione del sodio, del cloro, dell’urea e di altre scorie metaboliche. È utile per facilitare le funzioni di eliminazione dell’organismo e per ridurre il gonfiore causato dalla ritenzione idrica.
  • Tarassaco, svolge un’azione drenante e depurativa, in particolare attivando la secrezione biliare (depurativo epatico) e aumentando la diuresi. In particolare favorisce l’eliminazione di sostanze tossiche e metaboliti dannosi per l’organismo. È particolarmente utile ad ogni cambio di stagione e in caso di eccessi alimentari.
  • Betulla, contiene flavonoidi, in particolare l’iperoside, che presenta proprietà diuretiche e depurative.
  • Finocchio, è diuretico, carminativo, anti-infiammatorio. È molto utile anche per stimolare la digestione, calmare gli spasmi e i dolori addominali in caso di gastrite o colite. Il finocchio combatte inoltre i processi fermentativi che si svolgono nell’intestino crasso e diminuisce di conseguenza il gas intestinale.
  • The verde, noto per le sue importanti funzioni antiossidanti, svolge anche un’azione drenante grazie alla metilxantina e alla teofilina. Svolge anche azione termogenica grazie alla presenza di caffeina e polifenoli e può pertanto essere d’aiuto anche per la perdita di peso.
  • Gramigna, è un potentissimo diuretico, efficace depurativo ematico ed epatoprotettore (favorisce la funzionalità del fegato). Già i medici greci e latini lodavano le qualità diuretiche della gramigna e la consigliavano per sciogliere calcoli urinari.
  • Centella, svolge azione vasoprotettiva (migliora la funzionalità venosa tonificando le pareti delle vene e favorendo il ritorno venoso dalla periferia al cuore) e cicatrizzante (favorisce la produzione del collagene e il miglioramento dei processi pre-varicosi e della pesantezza agli arti inferiori favorendo anche il drenaggio della cellulite).
  • Ribes nero, grazie alla presenza di flavonoidi, tannini, catecolamine, vitamina C, presenta un’importantissima azione di miglioramento della circolazione, antiossidante, antireumatico, antinfiammatorio e drenante. In particolare l’azione drenante favorisce l’eliminazione dell’acido urico in eccesso e delle tossine.

 

Andrea Rizzo

Ultimi Contenuti da

Contenuti correlati (da Tag)

Are you looking for the best website template for your web project? Look no further as you are already in the right place! In our website templates section you will find tons of beautiful designs - for any kind of business and of any style. You are in a unique place - join us today BIGtheme NET

Filtro contenuti

Filtra: 
Our website is protected by DMC Firewall!