Filtra: 

Salute e forma fisica? Questione di Ph!

La questione di regolarizzare il PH dell'organismo, riveste un ruolo fondamentale per la cura dello stato di infiammazione cronico con cui molti si trovano a dover convivere.
L'alimentazione alcalina è la base per ripristinare un corretto equilibrio acido-base.

Il corpo umano ha ha un suo naturale sistema alcanizzante, il buffering alcaline system, per mantenere il sangue, ma anche altri fluidi, ad un PH compreso tra 6,5 e 7,4.
Quando la soglia di PH viene superata verso l'alto della scala il corpo prenderà calcio dalle ossa, magnesio dai muscoli e tutto ciò che è necessario a ripristinare la soglia, anche a danno del deterioramento dei tessuti stessi, delle ossa e dei muscoli.

Le ricerche sull'equilibrio acido-base rappresentano un punto chiave nel campo della nutrizione. E' grazie ad esse che sono apparsi nuovi metodi di diagnostica e di trattamento dello stato di acidosi.

Come mantenere un equilibrato bilanciamento tra acidi e basi


Tenendo sotto controllo il livello di acidità dell'organismo, permette non solo di eliminare i chili superflui, ma anche di prevenire i rischi cardio vascolari e le malattie croniche.

Le chiavi del successo sono

  1. Consumare frutta e verdura alcalinizzante come fonte di glucidi. La loro percentuale di vitamine e minerali rispettano l'equilibrio glicemico ed inoltre la loro quantità di fibre favorisce un buon transito intestinale;
  1. Scegliere buone proteine: carni magre, pesce ad alto contenuto di acidi grassi come sgobro, sardine, salmone ecc.
  1. Consumare più omega 3. Questi acidi grassi essenziali hanno il merito di diminuire il tasso dei trigliceridi nel sangue. e' un metodo efficace per ridurre l'incidenza delle malattie cardiache;
  1. Privilegiare l'idratazione bevendo acqua ricca di bicarbonati alcalinizzanti;
  1. Ridurre il sale e privilegiare le spezie.


Come ho detto prima, la questione di regolarizzare il PH dell'organismo, riveste un ruolo fondamentale per la cura dello stato di infiammazione cronico.
Le nuove ricerche scentifiche dimostrano come sia importante combattere l'acidità per vincere il tumore. In una intervista rilasciata da Stefano Fais a Repubblica, il presidente ISPDC e membro del dipartimento del farmaco dell'ISS, afferma che "l'acidità è un meccanismo che il cancro usa per isolarsi da tutto il resto, farmaci compresi". Da questo appunto si evince che i tumori sono acidi e da quì bisogna iniziare.

Ci sono a proposito studi in atto. Al Cancer Center di Tampa in Florida, nel dipartimento di oncologia si sta sperimentando l'uso orale del bicarbonato. Anche in Cina si utilizzano gli anti acidi contro il tumore al seno.
Secondo tali studi si vuole intervenire sullo stato acido del cancro o inibendo i meccanismi che lo causano.

A questo punto chiudo l'articolo con un grosso interrogativo che spero vi faccia riflettere:
Sicuramente il ricorso ai farmaci basificanti abbasserebbe il costo dei trattamenti dei pazienti. Le case farmaceutiche sarebbero disposte a investire su studi e ricerche in questo senso?

Autore: 

Ultimi Contenuti da

Are you looking for the best website template for your web project? Look no further as you are already in the right place! In our website templates section you will find tons of beautiful designs - for any kind of business and of any style. You are in a unique place - join us today BIGtheme NET

Filtro contenuti

Filtra: 
DMC Firewall is a Joomla Security extension!