Filtra: 

L'importanza del Mental Coach nello sport

Negli anni novanta la figura del coach compare nelle imprese.

Inizialmente le figure destinatarie dell'intervento del coach furono i manager che per sviluppare e migliorare le loro capacità umane e professionali si affidarono a consiglieri di fiducia quali i coach.

Fino ad allora era vista come una novità ed una moda nel campo dei direttori della formazione, ma praticamente sconosciuta alle altre professioni.

Lo strumento principale di un Mental Coach sono le Coaching, ovvero sessioni di persona o  tramite social, nelle quali si lavora in maniera pratica e concreta sugli obiettivi del percorso di coaching.

Il coaching (o affiancamento e guida) è una metodologia di sviluppo personale nella quale una persona (detta coach) supporta un cliente o allievo (detto coachee) nel raggiungere uno specifico obiettivo personale, professionale o sportivo.

Un coach fornisce uno specifico supporto verso l’acquisizione di un più alto grado di consapevolezza, responsabilità, scelta, fiducia e autonomia.

Il mental coach nelle coaching si focalizza soprattutto su:

-Far Sviluppare una mentalità vincente ( sia per atleti, sia per imprenditori che per professionisti)

-Guidare la persona verso il raggiungimento dei propri obiettivi (nel pieno rispetto dei suoi valori)

-Far crescere l’atleta come persona e come sportivo (vale anche per allenatori e manager, e vale anche per non sportivi )

-Guidare il coachee a diventare un Campione! (nella vita e nello sport)

-Insegnare la gestione delle emozioni. Imparare nella pratica a trasformare stati emozionali improduttivi in stati emozionali produttivi.

-Superare le difficoltà (di qualsiasi tipo), insegnando a trovare le soluzioni dentro di se senza dare soluzioni personali (il Coach non è un consulente).

L’obiettivo del coach è quello di permettere al suo assistito di crescere e diventare più grande delle sue difficoltà agendo su quattro delle componenti essenziali per il conseguimento di una buona prestazione sportiva:

-Le strategie decisionali e le emozioni;

-la fisiologia e l’azione coordinata dei due emisferi;

-la concentrazione, la motivazione e la gestione dello stress, prima e durante la prestazione;

-la comunicazione esterna (con gli altri componenti del Team) ed interna (ciò che gli atleti dicono a loro stessi durante la gara).

Sono componenti interconnesse che devono “lavorare” insieme per creare una positiva collaborazione tra la mente e il corpo, garantendo all’atleta il massimo livello di prestazione.


L’allenatore mentale, operando sotto la direzione ed in sinergia con l’allenatore, fornisce all’atleta le strategie mentali e le competenze emozionali per ottenere un miglioramento complessivo dello stato mentale dell’atleta in vista di performance d’eccellenza.

La capacità di un atleta di controllare la componente mentale (quindi anche quella emotiva) è fondamentale per i risultati di ogni sportivo.

Ad un certo livello, ciò che distingue i grandi atleti è vedere le cose più velocemente degli altri e riuscire a resistere alla pressione interna ed esterna.

Pensiamo semplicemente alle frasi più ricorrenti in ogni disciplina:

-“Smetti di pensare e gioca”

-“Rilassati”

-“Svuota la mente”

-“C’è ancora tempo”

-“Mantieni la calma”

-“Giochiamo come se fossimo sullo zero a zero”

-“Non ti innervosire”

-“Non molliamo adesso”

-“Non pensarci più” (riferito ad un errore commesso)

Sono frasi che si ripetono da sempre su ogni campo sportivo, a qualsiasi livello.

C’è chi nella pressione riesce a rendere al top, facendo le migliori performance, controllando perfettamente il proprio stato mentale e le proprie emozioni, e c’è invece chi sparisce dal campo. Ed è proprio su quegli atleti e atlete che bisogna lavorare.

Ricordiamoci che tutte le partite vanno giocate con un minimo di stress, quindi la fase di gioco di ogni settimana,facendo lavorare la squadra sottopressione.

Questo per poter vivere di rendita durante le partite più semplici e combattere al meglio quelle più difficili.

A mio parere gli strumenti che un Mental Coach professionista deve conoscere sono almeno:

-la Scala di Fisher, per comprendere e far comprendere ai propri clienti il concetto di stato di coscienza e aiutarlo a riconoscerli nella sua vita personale e nelle performance

-le tecniche di rilassamento

-le tecniche di visualizzazione

-le tecniche di respirazione connesse agli stati corporei (Pranayama)

-la tecnica del colloquio di Coaching (e nei casi più evoluti, la tecnica del colloquio di Counseling)

-le tecniche di “Analisi degli Episodi”

-le tecniche di Analisi della Conversazione (derivate dalle Scienze della Comunicazione)

-i principi di base della motivazione

-i principi dello stato di Flow (flusso) e delle Optimal Performance

-la struttura delle emozioni (in particolare il modello di Plutchick)

-il lavoro allenante sulle micro-competenze e macro-competenze (Modello HPM)

Riassumendo il Mental Coach è un professionista che allena la mente di un atleta, di un manager o di una persona di qualsiasi tipo, nel compiere evoluzioni positive verso un futuro migliore e ottenere migliori performance.

Non tratta questioni cliniche ma può agire sulle stesse variabili che si trovano in alcune aree della psicologia, della comunicazione e della formazione, come la scienza delle performance, la gestione delle emozioni, operando sulla formazione personalizzata di una squadra o di un singolo atleta o manager.

Bibliografia

-Guida alla psicologia dello sport 2011. Verso un approccio relazionale-ipertestuale, F. Nascimbene

-Psicologia dello sport, Alberto Cei

-Psicologia sociale nello sport e mental trainin, Davide Zanichelli

-Vincere dallo spogliatoio. Coaching e team building strategico negli sport di squadra e nelle organizzazioni, Mauro Giuseppe Marchetti e Susanna Mazzeschi

-Mente da campione. Come i grandi atleti pensano, si allenano e vinconoJim Afremow e V. Penati

-Il potenziale umano.Metodi e tecniche di coaching e training per lo sviluppo delle performance,Daniele Trevisani

Altri Contenuti in questo Argomento

Team Building, la costruzione di un team motivato
Are you looking for the best website template for your web project? Look no further as you are already in the right place! In our website templates section you will find tons of beautiful designs - for any kind of business and of any style. You are in a unique place - join us today BIGtheme NET

Filtro contenuti

Filtra: 
DMC Firewall is developed by Dean Marshall Consultancy Ltd